A Natale 2018 gli italiani spenderanno di più

Previsioni confortanti per la nostra economia. Cresce, infatti, in Italia la stima di spesa nel periodo natalizio rispetto al 2017: 541 euro in media a famiglia contro i 527 dello scorso anno.

A dirlo è la nuova indagine di Deloitte, che attraverso un questionario ha raccolto l’opinione di oltre 9 mila consumatori di 10 Paesi europei, tra cui il nostro. L’Italia si assesta al quarto posto per consumi natalizi, con quasi la metà del budget destinato ai regali.

Il Black Friday è arrivato anche quest’anno aprendo ufficialmente la danza delle spese stagionali e festive. Un appuntamento che ormai anche in Italia, quanto a consumi, fa da anticamera e barometro in vista del Natale.

Nel dettaglio del budget, il 40%, circa 216 euro, sarà appunto destinato ai regali, 140 euro (26%) al cibo, 66 euro (12%) ai momenti di convivialità e 119 euro (il 22%) ai viaggi. Oltre alle stime di spesa totale (+3% rispetto al 2017), anche tutti gli indicatori, presi singolarmente, fanno registrare un incremento: +6% momenti di convivialità, +5% viaggi, +2% cibo e +0,5% regali.

Le spese online degli italiani, a distanza di un anno, crescono comunque del 14%, anche se il 74% dei consumatori continua a preferire il canale tradizionale recandosi fisicamente nei negozi per gli acquisti natalizi.

In crescita anche il mobile commerce, con un incremento dell’11% dal 2016 al 2018: un euro ogni 5, in media, sarà speso via smartphone. L’avanzare degli acquisti online, però, non riguarda in egual misura tutte le categorie di spesa.

L’acquisto di prodotti alimentari ed enogastronomici, ad esempio, continuerà a svolgersi, nel 91% dei casi, nei negozi, mentre il web è il canale principale per quanto riguarda l’acquisto di viaggi: 56% previsto nel 2018 contro il 52% del 2017.

Il canale offline resta quello preferito degli italiani anche per quanto riguarda le spese dedicate alla convivialità (82% offline contro 18% online) e i regali natalizi (60% offline contro 40% online).