A Rende si potranno utilizzare gli spazi pubblici per riprendere le attività sportive

L’Amministrazione comunale di Rende ha predisposto una serie di iniziative a favore dei cittadini. Una di queste è per lo sport. Si è sempre saputo, infatti, che la città è al quanto predisposta per le discipline sportive. Vuoi per i suoi spazi, ma anche per le tante palestre che ci sono nel territorio. E si parte proprio dalle esigenze di queste palestre per poter riprendere le attività prima del 25 Maggio. Il Governo, oltretutto, ha stabilito che per quella data si potranno utilizzare anche gli spazi al chiuso.

L’idea dell’Amministrazione, è portata avanti con molta determinazione dall’Assessore Mario Rausa, il quale ha dichiarato: «E’ necessario la ripartenza. Questo è un periodo difficile, ma l’attività sportiva serve, anche e soprattutto, per predisporre la mente ad affrontare con forza le tante difficoltà di queste giornate complicate – ed ha, poi, spiegato – abbiamo spazi importanti in città ed è giusto metterli a disposizione. Siamo operativi e abbiamo spedito le email a tutte le palestre della città. Il mio auspicio è quello di una collaborazione costante con tutti gli operatori dello sport. Si può e si deve fare rete. Il dopo pandemia va affrontato tutti insieme ed il Comune è vicino ai cittadini».

Plaude all’iniziativa anche il Consigliere Eugenio Aceto, tent’è  che è stato proprio quest’ultimo nei giorni scorsi a lanciare la proposta, subito recepita dal Sindaco Marcello Manna e dallo stesso Assessore Rausa. Aceto, infine, ha precisato: « E’ un momento difficile nel quale l’Amministrazione ha dimostrato grande sensibilità e vicinanza ai cittadini, ma anche agli Imprenditori. La situazione è delicata e anche un gesto come questo può consentire in ogni caso alle palestre di continuare i corsi in spazi verdi importanti. Poter assicurare la continuità è un segnale molto importante anche sotto il profilo economico. Spero che nelle nostre email troveremo una buona risposta da parte degli Imprenditori dello sport».