Aeroporto di Lamezia, Spirlì: «Progetti concreti per il rilancio»

Il Presidente della Regione Calabria Nino Spirlì ed il Viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture Alessandro Morelli hanno partecipato a una riunione operativa con il Presidente di Sacal. Per l’esponente del Governo nazionale: «Fondamentali anche Reggio e Crotone»

«L’Aeroporto di Lamezia, in questo momento, rappresenta esattamente il centro della nostra politica sui trasporti, insieme ai due scali di Reggio Calabria e Crotone». È quanto ha dichiarato Nino Spirlì nella tappa conclusiva che si è svolta all’Aeroporto internazionale di Lamezia Terme nel corso della visita in Calabria del Viceministro Alessandro Morelli.

Entrambi, poi, hanno partecipato ad una riunione operativa con il Presidente di Sacal Giulio De Metrio. «Insieme – ha aggiunto Spirlì abbiamo affrontato in modo approfondito il tema del trasporto aereo in Calabria. Quello di Lamezia sarà sicuramente il grande scalo della Calabria;  Reggio, invece, avrà una sua precisa missione al servizio dello Stretto e Crotone servirà a recuperare il gap di un territorio».

Per Morelli «l’Aeroporto di Lamezia è fondamentale per la Calabria e per il Sud Italia, ma ha la necessità di nuovi e importanti investimenti. Ha un piano industriale ambizioso, ed è quello che serve per rilanciare una terra che ha bisogno di turismo e di contatti con il resto d’Italia e d’Europa. Questo scalo, tuttavia – ha, infine, concluso – deve sviluppare una rete infrastrutturale che renda il trasporto di persone e di merci più facile e fruibile».