Al via la nuova stagione del progetto di educazione teatrale

Ai nastri di partenza la nuova stagione 2019/2020 del progetto di educazione teatrale  GenerAzioniGiovani, giunto quest’anno alla sua XXI^ edizione e con il quale si rinnova la collaborazione fra Palazzo dei Bruzi e il Centro Rat, di cui è Direttore Artistico Antonello Antonante.

Anche quest’anno si punta con convinzione  sugli effetti pedagogici e formativi di una formula ben articolata in una serie di rassegne ed eventi destinati agli alunni delle Scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Scuole a Teatro.jpgIl progetto, dedicato ai ragazzi, alle scolaresche e alle famiglie, si articola, riflettendo un format collaudato e fortunato, in quattro sezioni: Scuole a Teatro, Famiglie a Teatro, Scopriamo il Teatro e Scuola di Teatro. Particolarmente soddisfacenti sono stati i risultati  della stagione appena trascorsa.

Il progetto, ormai, storicizzato si avvale della consolidata collaborazione dell’Amministrazione comunale di Cosenza e della Regione Calabria. Gli spettacoli proposti sono scelti tra il meglio della produzione di teatro per ragazzi di tutta Italia con compagnie provenienti da ogni parte del Paese.

«Anche quest’anno – sottolinea il Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Palazzo dei Bruzi Jole Santelliil sipario del Teatro Morelli è pronto ad alzarsi per una nuova stagione di teatro per ragazzi, tradizionale appuntamento frutto del felice sodalizio tra Comune di Cosenza e Teatro dell’Acquario. Si tratta di avvicinare le giovani generazioni ai linguaggi creativi, nel rapporto con gli altri ed il mondo,  ma anche stimolare i più giovani e far capire loro che il teatro è un luogo magico, sempre capace di divertire ed emozionare. Per noi vuol dire soprattutto educare alla bellezza».

All’interno delle rassegne oltre alle compagnie provenienti da altre città d’Italia, vengono proposti, come è consuetudine, spettacoli prodotti direttamente dal Centro Rat. I titoli proposti hanno una assoluta valenza didattica. Infatti, gli spettacoli spesso sono ispirati ad opere letterarie, fiabe, favole, fatti di cronaca e tematiche specifiche.