Amarelli, Confindustria Cosenza: «Ancora tanta incertezza rispetto ad una reale ripartenza»

I recenti provvedimenti assunti dal Governo e l’analisi congiunturale relativa all’andamento dei Settori produttivi che caratterizzano il territorio cosentino, sono stati alla base di un proficuo momento di confronto streaming fra gli associati di Confindustria Cosenza

Dalla disamina svolta dal Presidente Fortunato Amarelli è emerso un quadro con pochissime luci e molte ombre a causa di perdite importanti di fatturato e quote di mercato. Ancora tanta incertezza, dunque, rispetto ad un possibile momento di reale ripartenza.

Nella valutazione dei possibili scenari a breve e medio periodo, il Presidente Amarelli ha avuto modo di rimarcare il ruolo fondamentale che l’innovazione tecnologica riveste nella necessaria fase di riorganizzazione delle Aziende: «Si tratta di un elemento determinante ed indispensabile per assicurare competitività alle Imprese, soprattutto in momenti di profonda trasformazione come quelli che stiamo affrontando ed ancora di più per quelli che ci apprestiamo a vivere».

«La pandemia che ci sta affliggendo da poco più di un anno – ha, poi, sottolineato Amarelli ci sta obbligando ad uno stile di vita per molti aspetti innaturale, costringendoci ad assistere impotenti a forme di emergenza sanitaria di difficile giustificazione».

Ricchi di spunti anche gli altri interventi in cui, ad esempio, si è parlato delle problematiche legate alla crisi del Settore edile, mentre il Vicepresidente di Confindustria nazionale Natale Mazzuca ha illustrato l’azione di sostegno alle Imprese su cui si sta concentrando l’intero sistema Confindustria nella sua interlocuzione costante con il Governo ed i Ministeri.