Approvati finanziamenti per 30 milioni di euro a 37 borghi del Sud Italia

Un provvedimento che ha come obiettivo quello di valorizzare le destinazioni con un alto potenziale, ma ancora non pienamente riconosciute come mete turistiche che possono beneficiare di un’azione volta a generare una migliore distribuzione dei flussi di visitatori

Il Ministro della Cultura Dario Franceschini ed il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, hanno firmato il Decreto che ammette a finanziamento per un totale di 30 milioni di euro gli interventi di riqualificazione dei Centri storici e di valorizzazione turistico-culturale presentati dai piccoli Comuni delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

In particolare, per quanto riguarda gli interventi di valorizzazione turistico-culturale presentati da Comuni fino a 5 mila abitanti, per i quali sono disponibili 20 milioni di euro, sono stati ammessi a finanziamento i progetti presentati dai seguenti 23 borghi: Pollica (SA); Zungoli (AV); Candela (FG); Tiggiano (LE); Pietrapetrosa (PZ); Deliceto (FG); Calvello (PZ); Oriolo (CS); Guardia Perticara (PZ); Morigerati (SA); Sasso di Castalda (PZ); Pisciotta (SA); Summonte (AV); Valsinni (MT); Ferla (SR); Cetara (SA); Castiglione di Sicilia (CT); Roseto Valfortore (FG); Castel San Lorenzo (SA); Badolato (CZ); Savignano Irpino (AV); Savelli (KR); Sutera (CL).

Invece, per quanto riguarda gli interventi di riqualificazione dei Centri storici presentati dai Comuni fino a 10 mila abitanti, per i quali sono disponibili 10 milioni di euro, sono stati ammessi a finanziamento i progetti presentati dai seguenti 14 borghi: Vizzini (CT); Corigliano d’Otranto (LE); Casal Velino (SA); Corsano (LE); Moiano (BN); Gagliano del Capo (LE); Chiaramonte Gulfi (RG); Brolo (ME); Cammarata (AG); Sambuca di Sicilia (AG); Montalbano Jonico (MT); Fiumefreddo Bruzio (CS); Troina (EN); Roccaspide (SA).