Aumentano i contagi ma Conte esclude un nuovo lockdown

C’è un graduale ma costante aumento dei contagi in Italia che sta caratterizzando l’estate 2020. Il Governo, nonostante il continuo propagarsi dei focolai, resta comunque vigile anche se evita il diffondersi di atteggiamenti allarmistici. Oltremodo, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con una buona dose di ottimismo, esclude la possibilità che il Paese possa nuovamente precipitare nel cosiddetto lockdown.

Il Premier chiarisce, infatti, sulle pagine del Corriere della Sera come l’aumento dei casi non corrisponda, per fortuna, a quello dei ricoveri e sulla ripresa economica aggiunge: «Dobbiamo rispettare le minime regole precauzionali vigenti che ci consentiranno di assecondare la ripresa che si è già manifestata nei mesi scorsi, come certificato dall’Istat. Il Paese deve correre in sicurezza».

«Abbiamo sin qui lavorato in modo metodico, nel segno della precauzione – hanno spiegato inoltre da Palazzo Chigi -. Siamo gli unici ad aver elaborato un meccanismo di monitoraggio della curva del contagio sofisticato, basato su 21 parametri che restituiscono un’analisi del rischio dettagliata, che scende in valutazioni territoriali anche molto circoscritte».