Con la consegna dei riconoscimenti si chiude il Premio Sila ’49

Palazzo Arnone ospiterà gli eventi dei primi due giorni del Premio Sila ’49 edizione 2019. Si comincerà Venerdì 29 Novembre alle ore 18:00 con il vincitore della Sezione Economia Luigi Ferrajoli che dialogherà con Piero Bevilacqua, per poi continuare Domenica 30 alle 11:00 con la lectio magistralis dal titolo Dalla campagna alla città di Giovanni Marini, premio alla carriera.

Sempre Domenica, alle ore 18:00, la cerimonia di premiazione condotta da Ritanna Armeni. Il premio avrà poi un’appendice cinematografica, con la proiezione al Cinema Modernissimo prevista per Lunedì 2, del documentario di Carolina Rosi Citizen Rosi, preceduta da un incontro della regista con Luciana Castellina e Paride Leporace.

Ricordiamo che il Premio venne istituito nel lontano 1949. Nel maggio del 2010, nella città di Cosenza, si è costituita la Fondazione Premio Sila allo scopo di avviare una nuova fase del prestigioso premio che vide le sue ultime edizioni nel corso degli anni novanta.

Il nuovo Premio Sila ’49 vuole, dunque, riprendere le fila di un discorso interrotto per rilanciare il primato della cultura, della conoscenza e dell’esercizio dello spirito critico. Infatti, ha sempre rappresentato qualcosa di più di un semplice concorso letterario.

Durante gli anni ’50 del secolo scorso, con la fine del terribile conflitto bellico che rase al suolo l’intera penisola, i fondatori del Premio pensarono di offrire una risposta anche culturale alla domanda e al bisogno di ricostruzione che proveniva da ampi settori della società civile.