3 settimane

La Camera dei Deputati ha approvato oggi, in via definitiva, la Legge di Bilancio che, per il 2022, prevede uno stanziamento di oltre 900 milioni per il Settore Istruzione

300 milioni sono previsti per i prossimi anni allo scopo di valorizzare il lavoro dei docenti, con particolare riferimento alle funzioni in più, svolte dagli insegnanti. Altri 400 milioni, invece, sono stati stanziati per consentire alle Scuole di poter continuare ad utilizzare il personale aggiuntivo assunto a Settembre, a causa dell’emergenza sanitaria.

Oltre 40 milioni vengono, inoltre, stanziati per il dimensionamento scolastico. Una maggiore attenzione viene posta anche al tema dell’abbassamento del numero di alunni nelle aule, in quanto gli attuali tetti nella composizione di ciascuna classe potranno essere derogati per ridurre l’affollamento, in particolare negli Istituti che si trovano in aree di maggior disagio e in cui gli indici di dispersione scolastica sono più elevati.

Sono, oltremodo, previsti altri 20 milioni per il supporto psicologico delle studentesse, degli studenti e del personale, anche in risposta a quanto vissuto durante l’emergenza sanitaria. 2 milioni, infine, vengono messi a disposizione per il contrasto e la prevenzione del cyberbullismo, fronte su cui il Ministero è da tempo impegnato nelle diverse Scuole.

La Legge, in ogni caso, prevede l’introduzione dell’educazione motoria nella Scuola primaria che sarà affidata, d’ora in avanti, a docenti appositamente formati. Sarà coinvolto, in tal senso, il biennio finale. Si parte con le Classi quinte, per poi proseguire con le quarte.