Con l’arrivo dell’estate l’Italia si colora di bianco

Da Lunedì 21 Giugno altre regioni cambiano colore, si tratta di Calabria, Basilicata, Campania, Marche, Sicilia, Toscana e Provincia autonoma di Bolzano che si uniscono a quelle già collocate in zona bianca con la sola esclusione della Valle d’Osta

Ce tanto bisogno di un ritorno alla normalità e quale stagione, meglio dell’estate, può infondere, più delle altre, un entusiasmante desiderio di libertà. Gli italiani lo sanno e si preparano, pertanto, alle prossime vacanze. Le raccomandazioni degli esperti non mancano, ma la campagna vaccinale, ancora in corso, infonde un senso di maggiore sicurezza rispetto al recente passato. «C’è un percorso di ripartenza e di riaperture, ma dobbiamo tenere un approccio di cautela e gradualità» ha chiosato il Ministro Speranza.

Con il passaggio in zona bianca decadono quasi tutte le restrizioni vigenti. Resta l’obbligo del distanziamento e di indossare la mascherina, anche se all’aperto potrebbe essere eliminato da metà Luglio. Inoltre, viene abolito il coprifuoco, anche se va detto che da Lunedì prossimo verrà eliminato anche in zona gialla. Non ci sono, infine, limitazioni agli spostamenti e ripartono tutte le attività la cui apertura non era ancora prevista.

Intanto, il Direttore della Prevenzione Gianni Rezza ha spiegato: «La situazione procede in maniera molto buona e anche rispetto ad altri Paesi Ue ci troviamo in una situazione migliore perché, insieme alla campagna vaccinale, sono stati presi provvedimenti ispirati alla cautela. Quindi la situazione può essere osservata con un certo ottimismo, ma naturalmente l’epidemia non è finita e dobbiamo continuare con la campagna vaccinale a spron battuto».