Concorso fotografico nella Giornata regionale dei Musei di Calabria

In occasione della II^ Giornata regionale dei Musei di Calabria, promossa per Sabato 30 Novembre dall’Assessorato alle Attività culturali della Regione Calabria, il Coordinamento Musei Calabria lancia il Contest fotografico #FotoalMuseo. Racconto per immagini. L’intento è quello di sensibilizzare le Comunità in cui operano i Musei affinché riconoscano che gli stessi sono luoghi fortemente identitari, siti dalla cui conoscenza è necessario partire per promuovere il territorio e creare opportunità di sviluppo sociale ed economico locale.

ContestMuseiCalabria.jpgIl Contest è rivolto agli utenti di Instagram che desiderino partecipare attivamente alla Giornata Regionale dei Musei di Calabria visitando uno o più Musei calabresi (archeologici, ecclesiastici, etnografici, d’impresa, etc.).

Gli stessi potranno interagire con il profilo Instagram @museicalabria pubblicando sul proprio profilo uno o più loro scatti (max 3) che ritraggano un aspetto del museo o dei musei calabresi visitati (edifici ospitanti, collezioni, allestimenti, pubblici, attività, etc.), premettendo sempre gli hashtag #giornataregionalemuseicalabria, #museicalabria e #fotoalmuseo e taggando la pagina @museicalabria.

Musei Calabria rappresenta il coordinamento costituito nel 2017 fra Musei non statali ed Associazioni che, a vario titolo, operano nell’ambito della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e museale calabrese. Ne fanno parte le Associazioni nazionali AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani), DIAGONAL, FAI Calabria, SIMBDEA, ICOM, la Rete Museale di Ricadi, Soriano Calabro e Zungri e il Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza.

L’obiettivo del coordinamento Musei Calabria è la costituzione di una rete solidale (Stato, Regione, Associazioni, Musei) al servizio delle Comunità locali, che fondano il loro sviluppo economico e sociale anche sull’istituzione museale, al fine di sostenerle ed affiancarle nel raggiungimento dei livelli minimi di qualità richiesti (sicurezza delle sedi, didattica, scientificità degli allestimenti, promozione del territorio e del paesaggio, etc.) in modo che i Musei di Calabria, pur essendo espressione della Comunità di appartenenza, siano in grado di dialogare col più ampio ambito nazionale ed europeo.