Conte incassa la fiducia anche al Senato: «Ora rendiamo più solida la maggioranza»

Il Governo incassa la fiducia anche al Senato, ma è bagarre prima di acquisire il risultato finale sulla votazione, La Casellati fa ricorso al “Var”

Dopo aver esaminato i video delle telecamere presenti nell’Aula di Palazzo Madama è stato verificato che i senatori Ciampolillo e Nencini, avevano annunciato il loro voto prima che la Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati, chiudesse la votazione. I voti, comunque, favorevoli sono stati in totale 156, con un margine di 7 voti superiore alla maggioranza fissata a quota 149.

Sono mancati solo 5 consensi per ottenere quella assoluta. «Se non ci sono i numeri il Governo andrà a casa», aveva tuttavia annunciato il Presidente Conte nel pomeriggio. I senatori di Italia Viva, com’era d’altronde prevedibile, si sono astenuti, mentre a sorpresa due componenti di Forza Italia, Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, hanno detto sì alla fiducia.

In un’Aula gremita, come nelle grandi occasioni, è arrivata anche la senatrice a vita Liliana Segre, accolta da applausi (in piedi) dai colleghi di maggioranza. Al fianco del premier, squadra di Governo quasi al completo. Intorno alle 22:10 il Presidente del Consiglio ha lasciato Palazzo Madama per recarsi nel suo Ufficio. Lo attendono adesso giorni impegnativi e, a breve, sicuramente un incontro con il Capo dello Stato Sergio Mattarella.