Si svolgerà nel pomeriggio di oggi 1 Giugno la prima seduta di allenamento alla Stadio San Vito-Marulla dei calciatori rossoblù, anche se in forma individuale. La Stagione del Cosenza, dunque, si avvia ai nastri di (ri)partenza nella consapevolezza di dover compiere comunque un’impresa nelle ultime dieci gare che restano da giocare nel tentativo, almeno, di mantenere la categoria. Intanto, il Presidente Guarascio non ha ancora ufficialmente comunicato il nome dell’allenatore al quale sarà affidata la panchina considerato l’impossibilità di mister Roberto Occhiuzzi, per mancanza di patentino, di allenare in Serie B.

Il DS Trinchera, nel frattempo, non fa mistero di caldeggiare una soluzione tra l’altro molto gradita ad una fetta importante della tifoseria cosentina, ovvero il ritorno di Piero Braglia sulle sponde del Crati. Tant’è che ormai è questione di ore per sciogliere finalmente il nodo gordiano ed assicurare al gruppo una tranquilla ripartenza. L’ambiente, oltretutto, ha bisogno di ritrovare certezze al proprio interno se non altro per consolidare la necessaria convinzione nei propri mezzi, spesso venuta meno per lunghi tratti della Stagione.

I ragazzi, tuttavia, hanno completato l’iter dei test sierologici previsti dal protocollo di Lega e l’esito, per fortuna, è risultato negativo per tutti i componenti della rosa. La ricerca degli anticorpi IgM e IgG del Covid-19, effettuati con prelievo venoso, è stata infatti eseguita dal personale del Laboratorio Gamma di Cosenza.