Dal 29 al 31 Maggio nel Centro storico l’iniziativa “Cosenza città in fiore”

Far ripartire la città con i colori ed i profumi dei fiori ed infondere nei cittadini un messaggio di speranza dopo i difficili mesi del lockdown e del confinamento forzato nelle proprie abitazioni. E’ questo uno degli obiettivi dell’iniziativa Cosenza città in fiore, in programma dal 29 al 31 Maggio prossimi nel Centro storico. A promuoverla è il circolo di Cosenza di Vitambiente, nato ufficalmente nello scorso mese di Febbraio e che rientra nella rete territoriale dell’omonima Associazione ambientalista nazionale di cui è Presidente Pietro Marino.

Il progetto prevede che nel week-end il Centro storico cittadino si vesta di colori e di profumi, con piante e fiori che i residenti saranno sollecitati ad esporre dai balconi. Una vera e propria festa collettiva che coincide con la nuova fase della riapertura di tutte le attività. I balconi fioriti renderanno la parte antica di Cosenza più viva ed accogliente. Saranno soprattutto i balconi a parlare il linguaggio dei fiori e poiché l’iniziativa si svolge a Maggio, particolare attenzione sarà riservata alle rose che in questo periodo hanno la loro fioritura, con decine di varietà, da quelle più classiche e tradizionali a quelle selezionate in tempi recenti.

A sposare pienamente l’iniziativa di Vitambiente di cui è Responsabile cittadina Mariafederica Martire, è stata l’Assessore al Turismo e Marketing territoriale di Palazzo dei Bruzi Rosaria Succurro che ne ha condiviso lo spirito e la filosofia, «specie perché il progetto – ha sottolineato – è volto a ridare speranza e fiducia alla città, colorando di fiori i tanti balconi». Per sollecitare i cittadini alla partecipazione l’Associazione Vitambiente ha anche lanciato un hashtag su facebook #cosenzainfiore allo scopo di aggregare più persone possibili. Allo stesso modo ha invitato a postare sia su facebook (@vitambiente-circolocosenza) che su Instagram (@vitambiente_cs) le fotografie della tre giorni dell’iniziativa che ritraggono i balconi in fiore.

La responsabile del Circolo Mariafederica Martire ha, inoltre, ricordato che «Il movimento è particolarmente attento alle tematiche ambientali e sociali della Città e proteso verso l’obiettivo del miglioramento della qualità della vita, con lo scopo di diffondere gioia e benessere. Un ruolo cruciale non può che essere svolto dalla natura che offre colori e profumi e la cui bellezza non potrà mai essere riprodotta artificialmente».