Dedicato al tema della libertà il Festival della Filosofia 2021

Da Venerdì 17 a Domenica 19 Settembre a Modena, Carpi e Sassuolo si svolgeranno oltre 150 appuntamenti fra lezioni magistrali, mostre, spettacoli, letture, attività per ragazzi e cene filosofiche

Sarà un Festival dal vivo, che si terrà adottando tutti i protocolli e i dispositivi previsti dall’emergenza Covid-19, per garantire la massima sicurezza di pubblico e operatori. La partecipazione alle lezioni sarà gratuita e avverrà tramite sistemi di ingresso regolato, nel pieno rispetto delle linee guida e delle normative che saranno in vigore. Informazioni sulle modalità di accesso alle lezioni, aggiornate in base all’evoluzione del quadro dei protocolli, saranno sempre disponibili online.

Giunto alla 21ª edizione, il format del Festival prevede come sempre lezioni magistrali, mostre, spettacoli, letture, attività per ragazzi e cene filosofiche. Gli appuntamenti saranno oltre 150 e tutti gratuiti. Piazze e cortili ospiteranno 45 lezioni magistrali in cui grandi personalità del pensiero filosofico affronteranno le varie declinazioni del tema per discutere i modelli della libertà individuale e partecipativa nel quadro delle trasformazioni dei sistemi politici.

Sul crinale tra libertà e sicurezza, che comporta anche una ‘rivoluzione‘ nella soggettività e nella vita privata, sarà inoltre affrontato il tema dell’evoluzione delle neuroscienze per chiedersi quali siano i margini della libertà entro i processi biologici che costituiscono la mente. Più in generale, si interrogherà la filosofia rispetto a un’esperienza tanto essenziale, quanto enigmatica, come quella del cercare di essere liberi.

Fra i protagonisti ricorrenti: Paolo Benanti, Enzo Bianchi, Massimo Cacciari, Barbara Carnevali, Donatella Di Cesare, Roberto Esposito, Maurizio Ferraris, Simona Forti, Umberto Galimberti, Michela Marzano, Stefano Massini, Salvatore Natoli, Massimo Recalcati, Chiara Saraceno e Carlo Sini. Il programma filosofico del Festival proporrà, infine, anche la sezione sui classici, in quanto studiosi eminenti commenteranno i testi che, nella storia del pensiero occidentale, hanno costituito modelli o svolte concettuali rilevanti per il tema della libertà.