“Dirty Dancing – The Classic Story On Stage” la magia di una storia senza tempo

E’ l’estate del 1963 e la diciasettenne Frances “Baby” Houseman sta per imparare una grande lezione di vita, oltre a qualche passo di danza. In vacanza con la sorella maggiore e i genitori, Baby non è molto entusiasta delle attività ricreative del resort, ma scopre il suo personale intrattenimento quando si imbatte negli alloggi del personale del villaggio, nel bel mezzo di una festa scatenata.

Affascinata dai ritmi travolgenti e le movenze di questi nuovi “balli proibiti”, Baby vorrebbe tanto esserne coinvolta, soprattutto dopo aver notato Johnny, il maestro di ballo. La vita di Baby sta per cambiare per sempre, con conseguenze tanto emozionanti quanto inaspettate.

Dirty Dancing – The Classic Story On Stage, in programma al Teatro Rendano di Cosenza Mercoledì 23 Gennaio alle ore 21:00,  è la fedele trasposizione teatrale dell’omonimo successo cinematografico con Patrick Swayze e Jennifer Grey e racconta, appunto, la storia d’amore tra la giovane Baby e l’affascinante maestro di ballo Johnny all’interno del resort durante la vacanza.

Una passione raccontata attraverso balli sensuali e indimenticabili coreografie, come nella scena finale sulle note di (I’ve Had) The Time Of My Life rimasta indelebile nella memoria di tutti. La canzone in questione, vincitrice di un Premio Oscar e di un Golden Globe, è solo uno dei celebri successi che compongono l’indimenticabile colonna sonora dello spettacolo.

In Italia lo spettacolo ha debuttato per la prima volta in assoluto nel 2014, al Teatro Nazionale di Milano, ed ha registrato il record di incassi per un musical con oltre 115.000 presenze nei primi 3 mesi di rappresentazione; ben 8.000 persone hanno inoltre assistito alla speciale rappresentazione all’Arena di Verona nell’agosto del 2015. Per il pubblico, come succede per il film, la versione teatrale è un classico da vedere e rivedere per vivere ogni volta tutte le emozioni e la magia di una storia senza tempo. manifesto-2015