Eugenio Rogano delegato per la Calabria nel Direttivo Nazionale dell’AIPAI

L’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI), presieduta dal professore Edoardo Currà, ha delegato per le proprie attività nella regione Calabria l’ingegnere cosentino Eugenio Rogano, chiamandolo a far parte del Consiglio Direttivo Nazionale.

 L’Associazione, costituita da soci attivi nelle varie sezioni regionali e presenti in tutto il Paese, interagisce proficuamente con università, centri di ricerca, fondazioni, musei, organi centrali e periferici dello Stato, promuovendo e coordinando attività ed avvalendosi di diverse competenze disciplinari con l’obiettivo di analizzare il patrimonio archeologico industriale nelle sue molteplici connessioni. 

Tra i suoi fini vi è la promozione di un più elevato livello di collaborazione operativa e scientifica tra enti pubblici e privati per la catalogazione, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio industriale, per la salvaguardia di archivi, macchine e altre testimonianze della civiltà industriale e del lavoro, per la formazione degli operatori e la promozione del turismo industriale.

«La prima azione da perseguire in Calabria sarà quella di procedere, in tempi brevi, ad un censimento dei beni di interesse archeologico industriale – dichiara il neo delegato Eugenio Rogano – lavorando, da subito, alla costituzione di un tavolo permanente con le istituzioni e le associazioni di categoria, in modo da individuare i siti di maggiore interesse e passare, in seguito, ed una fase di recupero e valorizzazione degli stessi».