Gattina abbandonata e soccorsa dalla Clinica Veterinaria Roges di Rende

E’ stata trovata per strada. Piccola, indifesa, abbandonata. Non è la prima volta, purtroppo, che capita un episodio del genere, tant’è che sono sempre più diffusi i casi in cui dove a farne le spese sono sopratutto gli animali. Atti di pura violenza (gratuita) e atrocità che si ripetono con una cadenza sistematica, sino a registrare una recrudescenza che ha dell’assurdo, dell’inverosimile.

Stellina (è stata chiamata così da Elena A., la ragazza sedicenne che per prima si è accorta di lei) era a ridosso di un muro, rannicchiata nel crepuscolo, mentre una gatta adulta cercava di prendersene cura. Aveva gli occhi chiusi, impossibilitata ad aprirli a causa di un erpes che le impediva di orientarsi.

A quel punto si è pensato di prestare i primi soccorsi presso la Clinica Veterinaria Roges di Rende dal Dr. Gianluca Bacci e dal suo staff medico. Il primo intervento della Dr.ssa Erika Passacantando e dell’Assistente Roberta Nigrelli ha, infatti, riportato la luce negli occhietti azzurri della piccola micetta.

Ora Stellina è stata adottata dalla Signora Roberta. Dopo le cure amorevoli della Clinica Roges, ha iniziato a guardarsi intorno e, a capire, che per fortuna, esiste ancora tanta umanità in un mondo oltraggiato dalla crudeltà di esseri per i quali è francamente difficile trovare aggettivi in grado di definire la mostruosità e la grettezza della loro anima.

Intanto, da tutta la Redazione de ilpendolo.it e dai nostri lettori, rivolgiamo un grazie infinito al Dottor Bacci, alla Dottoressa Passacantando, all’Assistente Nigrelli, a tutto il personale della Struttura e, naturalmente, ad Elena A. e alla Signora Roberta.