I Bottari della Cantica Popolare e la Nice Work Jazz Quartet apriranno il Festival Etno-Jazz di Castrovillari

I Bottari della Cantica Popolare e la Nice Work Jazz Quartet, apriranno Domenica 28 Luglio alle ore 21:30 al Castello Aragonese di Castrovillari laXIV° edizione di SUONI  Festival Etno-Jazz evento organizzato dalla Pro Loco cittadina con il contributo della locale Amministrazione Comunale e per la Direzione Artistica di Gerardo Bonifati.

I Bottari della Cantica Popolare, è uno  tra i gruppi più autentici del panorama Campano.  Il loro nome, deriva da un’antica tradizione, che risale al 1300, quando i contadini percuotevano botti, tini e falci per allontanare gli spiriti maligni dalle loro cantine e attrarre i passanti durante il lavoro nei campi e la vendita del vino.

La band è nata nel 2004 a Macerata Campania, città dei bottari e delle battuglie di pastellessa, in provincia di Caserta. Il loro merito è quello di aver recuperato la memoria ed il folclore di “Terra di Lavoro” sposandola con la cultura musicale contemporanea.

Da Masaniello ai briganti, dal dopoguerra al contemporaneo, la cantica popolare ripropone le storie della terra campana, coniugando tradizione ed innovazione. I Bottari si presentano in una formazione complessa, costituita da botti, tini, falci, chitarre, batterie, percussioni e voci, guidata dal frontman Stany Roggiero, giovane cantautore che compone i ritmi, canta e dirige l’orchestra.

Diverse le collaborazioni e le partecipazioni ad eventi di rilievo come, ad esempio, l’accompagnamento ad Enrico Ruggeri nel brano Primavera a Sarajevo durante il concerto al il Summer Festival di Caserta.

Dal 2015 al 2017 diventano l’orchestra u­fficiale del San Gennaro Day a Napoli dove si esibiscono accanto ad artisti nazionali del calibro di Fiorella Mannoia e James Senese. Nel 2017 si registra una loro partecipazione al film Napoli Velata di Ferzan Ozpetek.

Raffinata ed intrigante la melodia jazz dei Nice Work Jazz Quartet, gruppo composto dai bravissimi Susan Di Bona (polistrumentista), Salvatore Sangiovanni (pianoforte), Vincenzo Gallo (batteria) e Renato Palmieri (contrabasso).Jazz.jpg