4 giorni

Per il più grande Patrimonio culturale pubblico italiano, si può sostenere la sua mission istituzionale anche acquistando il calendario artistico

Realizzato su progetto editoriale della Direzione centrale degli Affari dei culti, in collaborazione con il gruppo Ferrovie dello Stato, il calendario propone un viaggio nell’arte italiana che, proiettato anche sui treni e nelle sale di attesa delle principali stazioni FS, si propone come un viaggio nel viaggio, per arricchire i tempi di attesa e percorrenza dei viaggiatori contribuendo, al tempo stesso, a diffondere le immagini di un Patrimonio composto da 840 Chiese, capolavori d’arte, Aree forestali ed archeologiche, nonché beni librari.
L’edizione 2022 mette al centro di ogni mese dell’anno un capolavoro pittorico scelto in abbinamento al mese liturgico, con la Basilica, Chiesa o Santuario che lo custodisce, fotografata alla luce del vespro, nella città d’appartenenza, da Nord a Sud Italia. In ogni pagina del calendario i luoghi religiosi, lasciano il primo piano all’opera, che quasi esce dall’impaginato grazie alla tecnica della serigrafia lucida ad alto spessore e agli inserti in foglia oro.
Il calendario è esposto nei bookshop delle Chiese e dei Siti museali del Fondo. È in vendita al costo di 20 euro per il formato da parete e di 10 euro per il formato da tavolo. Per acquistarlo è necessario versare la cifra su un apposito conto corrente. Quest’anno, pertanto, oltre alla possibilità di destinare il 5xmille dell’Irpef al Fondo edifici di culto si può contribuire alle attività di restauro, tutela, promozione e valorizzazione dei beni artistici, naturalistici e librari, attraverso altre forme.