11 mesi

Tra le numerose rassegne organizzate negli ultimi anni, risalta il Castello Festival di Padova, un contenitore culturale d’eccellenza che è diventato nel tempo un punto fermo della programmazione estiva fra le varie città italiane

Spaziando dalla musica al Teatro, dalla letteratura alla filosofia, dalla danza al musical, Castello Festival nelle 6 edizioni finora realizzate ha portato nella città veneta alcuni celebri artisti del panorama italiano ed internazionale e che ha visto la partecipazione di oltre 60 mila spettatori.

Anche l’edizione 2021 si presenta ricca di novità, sia dal punto di vista dei contenuti che della location. La storica sede, infatti, del Castello Carrarese è stata oggetto di importanti lavori di restauro che l’hanno trasformata in un polo museale del design di rilevanza mondiale.

Il Festival, inoltre, con un cartellone di 30 spettacoli che hanno preso il via a metà Luglio e si concluderanno a fine Settembre, è stato promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Il programma prevede ancora alcuni appuntamenti ad elevato profilo culturale, fra cui la partecipazione del filosofo Massimo Cacciari prevista per Sabato 4 Settembre alle ore 21:00.

Si tratta di una conversazione con Umberto Curi, moderata da Francesca Nodari, nella quale verrà affrontato il legame inscindibile fra il tempo e la morte. Altrettanto straordinario il concerto jazz che Giovedì 2 Settembre i musicisti Danilo Rea, Massimo Moriconi e Alfredo Golino proporranno sul palco Arena Live in occasione degli ottanta anni di Mina, la più celebre delle voci nel panorama artistico italiano.