Il nuovo arrivato Falcone consegna la qualificazione al Cosenza che accede al prossimo turno di Coppa Italia

Turno di Coppa Italia al San Vito-Marulla per il Cosenza di Occhiuzzi che nell’incontro pomeridiano ha sfidato l’Alessandria di Angelo Gregucci. Partita iniziata alle ore 15:00 e terminata dopo circa due ore e mezzo di gioco in quanto, dopo i primi 90’ minuti finiti in parità, non sono bastati neanche i supplementari per sbloccare il risultato.

Soltanto i rigori tirati magistralmente dai rossoblù hanno consentito di avere la meglio sui piemontesi, scesi nella città bruzia nel tentativo di strappare almeno la qualificazione. Benché di categoria inferiore, l’Alessandria ha comunque tenuto testa ai Lupi con un buon fraseggio ispirato ed un’ottima ed efficace organizzazione di gioco, che in alcune circostanze li ha persino resi pericolosi in area avversaria.

I calabresi, tuttavia, sono apparsi ancora un po’ farraginosi, nonostante abbiano dominato in lungo e in largo, specie nella prima frazione di gioco. Molte, infatti, le occasioni da rete sprecate, soprattutto con Sacko al 29’ e Bahlouli all’85’ che soli dinanzi a Crisanto (A), si sono fatti intercettare il tiro.

Buona la prova di Kone, Idda e Tiritiello, anche se l’eroe della giornata resta lo strepitoso Falcone che con la sequenza di rigori parati, ha permesso alla squadra bruzia di superare agevolmente il turno, in modo da affrontare nella prossima sfida, la vincente fra Reggiana e Monopoli.

Occhiuzzi si è mostrato ancora una volta soddisfatto dei propri uomini ed ha speso parole di elogio principalmente per i giovani schierati in campo, ossia Sueva, che in alcune occasioni ha sfiorato anche la rete del vantaggio, La Verdera e Maresca.

IL TABELLINO DEL MATCH:

COSENZA: Falcone; Tiritiello, Idda, Legittimo (46′ Ingrosso); Bittante (46’ Corsi), Kone, Sciaudone (59’ Báez), La Vardera (80’ Maresca); Bahlouli; Sacko (68′ Carretta), Sueva. A disposizione: Patitucci, Saracco, Litteri, Florenzi, Ficara, Moreo. All. Occhiuzzi

ALESSANDRIA: Crisanto; Cosenza (83’ Gazzi), Macchioni, Blondett (70’ Scognamillo); Mora (59′ Suljic), Castellano, Casarini, Celia (59′ Rubin); Corazza (70’ Arrighini), Di Quinzio; Eusepi. A disposizione: Baschiazzone, Chiarello, Poppa. All. Gregucci

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce (Robilotta – Cipressa)

IV UOMO: Gino Garofalo di Torre del Greco.

MARCATORI: –

RIGORI: Casarini (A) parato; Carretta (C) gol; Arrighini (A) parato; Idda (C) gol; Castellano (A) gol; Kone (C) gol; Di Quinzio(A) parato

NOTE: Partita disputata a porte chiuse. Giornata calda e soleggiata con temperatura di oltre 25°C

Ammoniti: 25′ Blondett (A), 26′ Tiritiello (C), 88’ Gazzi (A), 89’ Corsi (C)

Angoli: 7-3 (pt 2-3; st 4-0; pts 1-0)

Recupero: 0′ pt; 4′ st; 0′ pts; 0′ st