2 mesi

Presentato il Coordinamento tra Zoo italiani per il benessere degli scimpanzé

La scienziata inglese Jane Goodall, primatologa e ambientalista nota in tutto il mondo per i suoi fondamentali studi sugli scimpanzé, ha partecipato all’incontro che si è tenuto presso il Bioparco di Roma. La Goodall ha, poi, dichiarato: «Sono felice di venire in Italia, visti gli sforzi di alcune Strutture zoologiche per migliorare le condizioni di vita degli scimpanzé e di altri animali in cattività».
«Le scoperte scientifiche sul campo – ha, infatti, ribadito la studiosahanno chiaramente dimostrato che una specie intelligente e versatile come lo scimpanzé, se in cattività, deve poter vivere rigorosamente in strutture innovative, che rispondano alle loro esigenze fisiologiche e comportamentali».
Ad accoglierla per il Comune di Roma è stata l’Assessora all’Ambiente Sabrina Alfonsi che ha, quindi, sottolineato: «È un grande onore accogliere al Bioparco Jane Goodall, insigne primatologa, ma anche una donna simbolo di straordinario valore per il suo impegno per la pace, per la salvaguardia dell’ambiente e del futuro del Pianeta».
Molti scimpanzé, purtroppo, presenti nei Giardini zoologici italiani provengono da sequestri delle Autorità. Si tratta di individui che hanno subito profondi traumi infantili, probabilmente sono stati strappati alle madri da bracconieri e trafficanti illegali e allevati in ambiente umano. Non hanno, dunque, avuto la possibilità di sviluppare le competenze sociali e relazionali con i conspecifici, che sono essenziali per questi primati.