La Commissione Sanità del Comune di Cosenza denuncia la carenza sul territorio dei vaccini antinfluenzali

La situazione di estrema difficoltà nella quale si trovano ad operare i medici di base chiamati a fare i conti con la carenza delle dosi di vaccino influenzale, non disponibili per tutti i pazienti, in una fase nella quale si sta verificando il rialzo esponenziale anche dei contagi da Covid-19, è stata al centro della Commissione Sanità del Comune di Cosenza, presieduta dalla Consigliera Maria Teresa De Marco.

Nel corso della seduta, la Commissione ha incontrato il Dirigente dell’ASP Stefano Perrotta, in rappresentanza del Commissario Straordinario dello stesso Ente Simonetta Cinzia Bettelini.

La Presidente De Marco ha introdotto l’incontro denunciando le gravi carenze alle quali sono costretti ad assistere i medici di base, della cui categoria fa parte anche lei, e che riguardano il numero del tutto insufficiente dei vaccini disponibili in un periodo dell’anno abitualmente dedicato alla campagna vaccinale per la prevenzione dell’influenza ordinaria.

«Non sappiamo cosa dire ai nostri pazienti – ha precisato la De Marco – poiché a fronte di richieste consistenti, aumentate anche per il fatto che i mass media hanno diffuso la notizia, peraltro tutta da verificare, secondo la quale il vaccino antinfluenzale aiuterebbe a fronteggiare anche il Covid».

«Da parte nostra – ha replicato Perrotta – stiamo attentamente monitorando le consegne per non far restare nessun medico di base senza le dosi di vaccino richieste per tutti i propri pazienti. C’è da dire che in alcuni Distretti le dosi richieste sono, purtroppo, inferiori. In ogni caso, le criticità sono in via di superamento ed ogni paziente avrà la sua dose di vaccino».