La Festa della Liberazione al Quirinale e il premio per le Scuole

In occasione delle celebrazioni ufficiali del 25 Aprile, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha premiato al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato, le Scuole che si sono distinte nel concorso nazionale Uguaglianza e pari dignità sociale, conquiste della democrazia

Il concorso promosso, appunto, dal Ministero dell’Istruzione e dall’Associazione Nazionale Partigiani, è stato rivolto a tutte le Scuole con l’obiettivo di diffondere fra le nuove generazioni la consapevolezza del principio di uguaglianza, sancito dall’articolo 3 della Costituzione. La premiazione è avvenuta in video collegamento.

«Celebriamo la Festa della Liberazione – ha detto il Ministro Bianchirivolgendoci alle Scuole in collegamento, poiché il 25 Aprile dev’essere il richiamo a tutti noi ad avere cura della nostra democrazia, al dovere di coltivare quel fiore di libertà così delicato da richiedere tutti i giorni la nostra attenzione e la nostra passione».

Le Scuole vincitrici del concorso sono:  

Sezione Scuola dell’Infanzia 

  • Istituto comprensivo S. Prospero Medolla – Scuola dell’Infanzia Il Girotondo – San Prospero (MO), per l’elaborato “Il muro”
  • Direzione Didattica 2 Circolo Aldo Moro – Gubbio (PG), per l’elaborato: “Diversamente uguali, ugualmente diversi”

Sezione Scuola Primaria  

  • Istituto Comprensivo Verjus , Scuola Primaria Gianni Rodari – Novara, per l’elaborato: “Sarebbe bello…se ci impegniamo lo sarà”

Sezione Scuola Secondaria di I grado 

  • Istituto Comprensivo Trento 5 , Scuola Secondaria di I grado G. Bresadola – Trento, per l’elaborato: “Come una preghiera laica. L’art. 3 della Costituzione. Riflessioni fra le righe”

Sezione Scuola Secondaria di II Grado  

  • Istituto di Istruzione Superiore A.M. De Liguori – Sant’Agata de’Goti (BN), per l’elaborato “Un mondo migliore”