3 settimane

Nasce dall’iniziativa promossa dal Cosenza Calcio e l’A.S.D. Olympia Polisportiva

«Noi siamo quelli che esultano dopo – dice Roberto Crocco, Vicepresidente Unione italiana Ciechi di Cosenzaperché i gol non li vediamo, ma sentiamo l’entusiasmo degli altri». Domani però, per la prima volta, se il Cosenza dovesse segnare, Roberto e altri 4 ragazzi con disabilità visiva esulteranno in contemporanea con tutti i tifosi del Marulla.
Sembra impossibile… così si chiama il progetto lanciato dal Cosenza Calcio e l’A.S.D. Olympia Polisportiva che darà la possibilità a Roberto e gli altri di seguire in diretta la cronaca della partita grazie ad un sistema di radioguida.
«In Italia i disabili visivi interessati agli eventi sportivi sono oltre 1.3 milioni – ha, poi, dichiarato in Conferenza Stampa Giovanni Bilotti, Direttore della Polisportivadi questi, tuttavia, secondo indagini recenti, la maggioranza risulta essere insoddisfatta delle modalità con cui segue lo sport».
Ora, grazie al progetto Sembra impossibile… i tifosi ciechi e ipovedenti potranno giovare di telecronache professionali in audio descrizione e ausili tattili, come una miniatura accessibile del campo da calcio, per fare esperienza in maniera aptica delle dinamiche di gioco.
Da domani tutto ciò sembrerà, appunto, possibile. A curare la cronaca della partita il giornalista Piergiorgio Giorno, Redattore de ilDot.it, che insieme ad altri colleghi si è reso disponibile per partecipare all’iniziativa. Il progetto proseguirà nel corso del Campionato e in cantiere c’è anche una sfida fra i calciatori della Polisportiva ed il Cosenza.