L’Anno Scolastico potrebbe chiudersi in presenza. Dagli inizi di Maggio probabile ritorno in classe anche delle Superiori

Il Governo sta concretamente valutando di riportare al 100% tutti i ragazzi in Classe con l’obiettivo di far concludere l’Anno Scolastico in presenza. Si tratterà comunque di valutare la curva dei contagi, ma la spinta ‘aperturista’ sembra essere prevalente all’interno della maggioranza

Le date ipotizzate sono, appunto, quelle del 3 e 10 Maggio per far sì che almeno l’ultimo mese possa essere trascorso in classe da tutti gli studenti italiani. In realtà, buona parte di loro è già tornata a Scuola, ma per gli Istituti Superiori resta ancora in vigore la didattica mista che, in ogni caso, comprende anche la DAD.

Con riferimento al tema specifico delle vaccinazioni è stato, inoltre, chiarito in questi giorni che oltre il 72% del personale scolastico ha ricevuto la prima dose e, a breve, si procederà con la seconda somministrazione. Le perplessità, tuttavia, restano legate al mancato tracciamento degli studenti che lascia al momento ancora qualche ragionevole dubbio.

Di recente, però, in Parlamento è stata approvata una mozione che prevede, infatti, il ritorno in classe, chiaramente in sicurezza, di tutti gli studenti di ogni Ordine e grado, poiché si ritiene necessario puntare sulla Scuola in presenza in modo da dare un segnale al Paese e alle famiglie, dopo mesi di chiusure più o meno continuative.