L’Assessore Succurro traccia un bilancio della Sagra dell’uva e del vino

«Sapori d’autunno si conferma occasione quanto mai propizia per sviluppare, sul nostro territorio e in particolare a Donnici, il turismo enogastronomico o enoturismo, nelle sue diverse declinazioni di turismo sensoriale ed emozionale».

Lo afferma l’Assessore al Turismo e Marketing territoriale Rosaria Succurro nel tracciare un bilancio finale della XXXIX^ edizione della Sagra dell’uva e del vino  conclusasi ieri sera, Domenica 13 Ottobre, nel borgo antico della frazione alle porte della città di Cosenza.

«Il successo che anche quest’anno ha accompagnato la manifestazione – sottolinea la  Succurro – esprime un indicatore di segno quanto mai positivo per il territorio di Donnici ed i suoi vitigni, quello, cioè, di entrare nei grandi circuiti virtuosi del buon vino che risulta apprezzato non solo dai calabresi, ma anche dal resto del Paese. E’ meritorio, a questo proposito, il lavoro che stanno portando avanti le cantine donnicesi che anche quest’anno non hanno voluto far mancare la loro presenza a Sapori d’autunno».

Un momento molto importante della manifestazione è stato, sabato sera, la consegna a Mons. Francescantonio Nole’, Arcivescovo di Cosenza-Bisignano, del premio “Grappolo d’oro 2019”. L’Assessore, infine, ha rivolto un plauso al Direttore Artistico di Sapori d’Autunno Roberta Cleo per la qualità delle proposte musicali che hanno avuto il merito di riflettere l’anima popolare della manifestazione.