L’Italia inizia a colorarsi di bianco

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia del 4 Giugno scorso, ha firmato una nuova Ordinanza che entrerà in vigore da Lunedì 7

Il provvedimento dispone il passaggio delle Regioni Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto in zona bianca che andranno ad unirsi a Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle diverse aree in base ai livelli di rischio a partire dal 7 Giugno sarà la seguente:

  • zona rossa: (nessuna Regione e Provincia autonoma)
  • zona arancione: (nessuna Regione e Provincia Autonoma)
  • zona giallaBasilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta 
  • zona bianca: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto

Il resto d’Italia, dunque, rimane in zona gialla, anche se entro la fine del mese tutta il Paese dovrebbe essere in zona bianca, con la sola Valle d’Aosta quale ultima regione a raggiungere la fascia. «Se la tendenza prosegue cosi, per la seconda settimana di Giugno tutta l’Italia si troverà in zona bianca» ha confermato, infatti, Silvio Brusaferro Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.