Lo spot promosso dal MiBACT dal titolo “Viaggio in Italia per un’estate italiana”

«Siamo il vento. Brezza alla conquista delle onde. Immersi in questo vortice, non vediamo l’ora di tornare a viaggiare. Siamo il sole, l’alba e il tramonto. Sguardi di densi colori. Siamo sorrisi, sapori, profumi. Siamo forma e sostanza, materia di un patrimonio senza tempo. Lasciati avvolgere dalla bellezza perché qui è sempre la prima volta. Vivi il tuo viaggio in Italia in questa estate italiana». Queste le suggestive parole che accompagnano le immagini dello spot promosso dal MiBACT in collaborazione con ENIT ed il Centro Sperimentale di Cinematografia, realizzato dal regista Paolo Santamaria, già in onda sulle reti televisive nazionali. Lo spot Viaggio in Italia per un’estate italiana è stato ideato durante il periodo del lockdown ed i primi giorni della riapertura e realizzato con una troupe essenziale tenendo conto di tutte le restrizioni previste dalle misure di contenimento del contagio. Adotta un linguaggio del tutto innovativo nella comunicazione istituzionale turistica, con una tecnica minimale, repentina e pop. La campagna si propone di incentivare il turismo interno e sostenere le Imprese turistiche, in linea con le misure promosse dal Ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo Dario Franceschini, contenute all’interno degli ultimi provvedimenti del Governo per contrastare gli effetti negativi che l’emergenza sanitaria ha determinato sul settore.

«Il lockdown – secondo le parole di Santamaria – ci ha insegnato ad ammirare ciò che abbiamo vicino. Pertanto lo spot è un percorso fatto da persone autentiche attraverso quei luoghi che sono loro familiari. Siamo stati i primi viaggiatori di questa estate italiana, mossi dal desiderio delle privazioni vissute e dalla voglia di libertà. È un’esperienza che viaggia attraverso i cinque sensi alla scoperta di un microcosmo nel quale, a ben pensare, è raccolto l’intero macrocosmo». Mare, montagna, patrimonio culturale, tradizioni, sapori e bellezza scorrono veloci nello spot, che viene diffuso a poco meno di un mese dall’entrata in vigore del Bonus Vacanze e raccontano l’Italia attraverso luoghi riconoscibili, ma non immediatamente identificabili, a testimonianza di una ricchezza diffusa sull’intero territorio nazionale.