Maltempo: rientra l’allerta “rossa” ma la situazione resta critica anche in città

Si traccia un primo bilancio del maltempo che ha colpito in queste ore la Calabria e Cosenza. Il Settore di Protezione Civile del Comune ha effettuato, nella giornata di ieri, sin dalle prime ore del mattino, un accurato monitoraggio sull’intero territorio, coadiuvato dal Corpo di Polizia Municipale.

Sono stati effettuati numerosi sopralluoghi ed alcuni interventi per piccoli smottamenti o piccole cadute di detriti e piccoli massi. La situazione più critica ha riguardato la zona Macchia della Tavola/Contrada Iassa, nei pressi del Torrente Iassa, dove persiste la situazione già attenzionata negli anni precedenti riguardo ad un piccolo agglomerato di case esposto a rischio frana ed esondazione.

In questo caso, a scopo cautelativo, è stata emanata un’ordinanza di sgombero delle abitazioni e di chiusura della stradina di accesso alle stesse, con allontanamento di tutti i nuclei familiari che vi risiedono. Nello specifico è stata evacuata una famiglia composta da sette persone tra cui un disabile e un minore, i quali hanno trovato un’autonoma sistemazione alternativa, ed un’altra, di una sola persona, che sarà ospitata presso una struttura d’accoglienza.

Altri interventi di circoscrizione e delimitazione della sede stradale hanno interessato via Corsonello e via Romualdo Montagna, al solo scopo cautelativo, poiché già interessati da precedenti movimenti franosi. Ulteriori analoghi interventi hanno riguardato Contrada Badessa e via Portapiana, dove sono stati segnalati piccoli fenomeni franosi.

La situazione sarà monitorata per tutta la giornata di Lunedì 25 Novembre, durante la quale il COC – Centro Operativo Comunale già attivo subito dopo l’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile regionale, resterà aperto, sempre in fase operativa di pre-allerta, in conseguenza dell’allerta arancione comunicata per oggi dalla Regione Calabria.