Maturità 2021. Scelte per gli Istituti Superiori le discipline dell’elaborato

Pubblicata l’Ordinanza per gli Esami di Stato relativa alle discipline scelte come materie caratterizzanti l’elaborato da presentare in Commissione

La sessione d’esame avrà inizio il prossimo 16 Giugno e prevede un colloquio orale, basato sulla discussione di un elaborato il cui argomento sarà assegnato a ciascun studente dai Consigli di Classe entro il 30 Aprile. Il lavoro sarà poi trasmesso all’Istituto dal candidato non oltre il 31 Maggio. Ci sarà, dunque, un mese di tempo per poterlo sviluppare.

Ciascuno dei candidati avrà il tempo di svilupparlo anche grazie al supporto di un docente che accompagnerà lo studente lungo tutto il percorso, aiutandolo a valorizzare quanto appreso. L’elaborato, in ogni caso, sarà assegnato sulla base del percorso svolto e potrà avere forme diverse, in modo da tenere conto della specificità dei diversi indirizzi di studio.

Nel corso del colloquio, che durerà all’incirca sessanta minuti, lo studente dovrà inoltre dimostrare di aver maturato le competenze e le conoscenze previste nell’ambito dell’Educazione civica. Dopo la discussione dell’elaborato, il colloquio proseguirà con la discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e letteratura italiana.

Materie dell’elaborato per indirizzi di studio:

Liceo Classico – Lingua e cultura latina e Lingua e cultura greca

Liceo Scientifico – Matematica e Fisica

Liceo Linguistico – Lingua e cultura straniera 1 e Lingua e cultura straniera 3

Liceo delle Scienze umane – Scienze umane

Liceo Artistico Discipline pittoriche

Istituto tecnico Settore economico indirizzo Amministrazione, finanza e marketingEconomia Aziendale

Istituto tecnico settore tecnologico indirizzo Grafica e comunicazione – Progettazione multimediale e Laboratori tecnici

Istituto professionale indirizzo Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera – Laboratorio di servizi di accoglienza turistica e Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva