Michel Benhaïeme nel Concerto da Camera sulla Musiques Brèves

Sabato 1 Dicembre alle ore 18:00 al Museo Civico dei Brettii e degli Enotri si terrà il Concerto da Camera sulla Musiques Brèves con il pianista Michel Benhaïem.

La brevità nella musica: dire tutto in un istante, al momento. Il “grande” Beethoven (Sinfonie, Sonate …) è tuttavia il precursore del genere del pezzo breve per pianoforte, un genere che diventerà centrale in molti compositori: tra questi, Chopin, Debussy, Bartok.

Perché questa evoluzione? Perché questo desiderio di essere breve? A queste domande, è la musica stessa che risponderà, e ogni pezzo lo farà diversamente, con la sua bellezza.

Ma senza dubbio, in queste musiche del momento, si percepisce la presenza di un altro tempo musicale, un tempo segnato dal sentimento dell’improvvisazione, dalla libertà del tono e della parola e dalla concentrazione sull’essenziale.

Michel Benhaïem è nato a Parigi,  ha studiato pianoforte con G.Mounier e J-C. Pennetier, mentre studiava alla Sorbona (Master in Filosofia). Laureato al Conservatorio di Parigi, è un vincitore della Menuhin Foundation e dell’International Piano Competition di Barcellona. Nel 1982, conobbe G.Sebök e andò a studiare con lui per tre anni come Artist diploma student presso l’Indiana University (Bloomington, USA), dopo aver ricevuto borse di studio dalla Fondazione Fulbright e dal governo francese.

Dal suo ritorno in Francia, ha insegnato pianoforte e musica da camera presso la Scuola Nazionale di Musica della Vallée de Chevreuse (Orsay), ed è ora professore al Conservatorio di Strasburgo e all’Accademia di musica Superior (piano e musica da camera).

Tiene anche lezioni estive alla Nancy Academy internazionale. Ha preso parte a numerose registrazioni e concerti. Si è esibito con l’Ensemble Erwartung (diversi dischi con opere di Milhaud e Villa-Lobos) e l’Ensemble Entretemps.

Si esibisce regolarmente per Radio-France e produce trasmissioni per France-Musique Radio di pezzi per pianoforte (“Brief pieces for piano”) e grandi pianisti (Wilhelm Kempff, György Sebök).

Prende regolarmente parte a concerti di musica da camera dell’Orchestre de chambre de Paris. Come solista ha suonato con orchestre come Bucarest Georges Enesco Philarmonia, Orchestre Symphonique Paris-Rive Droite e Sinfonietta de Picardie. Ha suonato e tenuto corsi di perfezionamento in Germania, Olanda, Lussemburgo, Portogallo, Italia, Israele, Palestina, recentemente in Polinesia Francese, Stati Uniti e Giappone.

mb