2 settimane

Permette di informarsi, esplorare e di acquistare i biglietti d’ingresso in sicurezza

L’applicazione compie in questi giorni un anno dal suo primo rilascio. Un’occasione anche simbolica per promuoverne la conoscenza e l’utilizzo e per fare il punto sui risultati raggiunti e le prospettive future. Nella stessa occasione, sono stati presentati i dati relativi agli ingressi nei Musei e Parchi Archeologici nazionali, per i quali l’anno 2023 ha segnato un record di visitatori.
Alla presentazione sono intervenuti il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e il Direttore Generale Musei Massimo Osanna. Dotata di un’identità visiva ben riconoscibile grazie allo sfondo blu che richiama il colore Istituzionale del Ministero della Cultura, l’app, disponibile gratuitamente nei principali store, è stata rilasciata un anno fa, insieme alla piattaforma web ad essa collegata.
Nel corso dei mesi, il Sistema si è arricchito di un numero sempre maggiore di Musei. Gli oltre 400 Istituti statali ad oggi presenti in app e piattaforma offrono un servizio agile ed intuitivo, con percorsi di conoscenza e scoperta del Patrimonio Culturale. «Lo straordinario successo dei Musei italiani dimostra che stiamo lavorando nella direzione giusta – ha, infine, ricordato il Ministro Sangiuliano -. I Musei hanno un immenso valore storico ed identitario e a questo stiamo aggiungendo la qualità dei nostri servizi».