Nasce in Sardegna la Fondazione Mont’e Prama, sarà la nuova casa dei Giganti

Il Consiglio di Amministrazione della nuova Fondazione, presieduto da Anthony Muroni, è composto da Paolo Fresu e Patricia Olivo in rappresentanza del Ministero della Cultura, da Andrea Abis Sindaco di Cabras e da due rappresentanti della Regione Sardegna: Efisio Trincas e Graziella Pinna

«Nasce la Fondazione Mont’e Prama – ha dichiarato il Ministro Franceschini – una nuova Istituzione che gestirà lo splendido patrimonio costituito dalle statue dei Giganti insieme al Parco archeologico di Tharros». La preziosa collaborazione fra il Ministero della Cultura, la Regione Sardegna e il Comune di Cabras ha, infatti, permesso di cogliere un importante risultato che offre uno strumento fondamentale per la valorizzazione di una delle maggiori testimonianze di un’antica civiltà mediterranea. I Giganti sono, appunto, una grande opportunità per la Sardegna e per l’intero patrimonio del Paese.

Il Ministero, pertanto, conferirà alla Fondazione il complesso delle sculture di Mont’e Prama, l’immobile realizzato in funzione dell’ampliamento del Museo Archeologico di Cabras con un finanziamento di 3 milioni di euro nell’ambito del programma d’interventi previsti dal piano strategico Grandi Progetti Beni culturali, l’Area archeologica di Tharros, la Torre di San Giovanni e l’Ipogeo di San Salvatore.

Obiettivi della Fondazione saranno, inoltre, la predisposizione e attuazione del piano strategico di sviluppo turistico-culturale, la valorizzazione, anche paesaggistica, del complesso, il potenziamento dei servizi offerti al pubblico, sia in termini di accoglienza che di promozione della conoscenza, incentivando oltretutto la collaborazione con Università, Accademie e Centri di ricerca e restauro nazionali e internazionali. Infine, organi della Fondazione saranno il Presidente, nominato dal Ministero della Cultura d’intesa con la Regione Sardegna; il Consiglio di Amministrazione; il Consiglio di Indirizzo; il Comitato Scientifico; l’Organo di revisione.