2 settimane

L’impianto sportivo della città sempre più al centro di scelte strategiche per la crescita dello sport

«Lo Stadio San Vito-Marulla, una volta che si realizzerà il Distretto dello Sport, il cui primo atto sarà proprio la  ristrutturazione  dell’impianto sportivo, utilizzando lo strumento del project financing, potrà diventare il punto centrale e nevralgico dell’Area Urbana, in quanto anello di congiunzione e di raccordo fra i Comuni di Cosenza, Rende e Castrolibero, attraverso lo sviluppo di tutta una nuova Area che sarà riqualificata e che sarà in grado di  favorire anche molteplici forme di investimento».
Lo ha affermato il Sindaco Franz Caruso nel corso di un nuovo incontro, svoltosi a Palazzo dei Bruzi con il Presidente del Cosenza Calcio Eugenio Gurascio. All’incontro hanno preso parte anche il consulente legale della Società Francesco Antonio Caputo e Luca Giordano, Responsabile della sicurezza. Il Presidente Guarascio e gli altri Dirigenti hanno ribadito al Sindaco l’intenzione di presentare una propria proposta di project financing, che sia fattibile e sostenibile e che non riguardi solo lo Stadio San Vito-Marulla, ma anche la riqualificazione urbana delle Aree circostanti..
Il Presidente Guarascio ne ha, a grandi linee, illustrato le intenzioni progettuali che saranno valutate dall’Amministrazione Comunale. «Siamo pronti a dare corso alla procedura nel pieno rispetto delle regole – ha, infatti, ribadito Guarascio -. Il progetto del nuovo Stadio, che noi, ed è una novità rispetto alle visioni passate, riteniamo debba essere adeguato alle esigenze di una provincia estesa e popolosa».
Il primo cittadino, dopo aver consultato i tecnici del Comune, ha ipotizzato per la fine del mese di Agosto anche l’inizio dei lavori finalizzati alla riapertura della Tribuna Rao. A proposito della ristrutturazione del San Vito-Marulla, Franz Caruso ha, inoltre, aggiunto di essere favorevole ad un rifacimento completo dello Stadio, che lo faccia diventare punto di riferimento di molteplici manifestazioni.