Presentato a Civita il programma del “Calàbbria Teatro Festival”

Presentato nel borgo arbereshe di Civita, il cartellone della IX° Edizione del Calàbbria Teatro Festival, in programma a Civita dal 12 al 18 Agosto. L’evento è  organizzato dall’Associazione Culturale Khoreia 2000 che quest’anno si è voluto contaminare di nuovi spazi convinti, hanno sottolineato i due Direttori, Rosy Parrotta ed Angela Micieli, che l’Arte, in tutte le sue forme di espressione, sia capace di creare relazioni sociali che si riflettono sulla collettività diventando strumento di confronto e di dialogo tra generazioni e culture differenti.

«Un Festival – ha rimarcato il Direttore artistico Parrotta – che tanto ha da raccontare. Un Festival nato per le famiglie, quindi ci piace l’idea di un teatro all’aperto dove mamma, papà e figli, possano condividere dei momenti, da qui, anche l’idea di far dei laboratori aperti alle famiglie e la tematica di quest’anno è, appunto, il “Rapporto genitori-figli”. Tanto è il nostro entusiasmo e soprattutto la voglia di rinnovarci ed inventarci continuamente, che ci piace sorprendere e coinvolgere».

«Il Calàbbria Teatro Festival è nato a Castrovillari – ha sottolineato il Direttore Organizzativo Angela Micieli – però quest’anno abbiamo voluto renderlo itinerante e, il viaggio ci ha portati a Civita, uno dei Borghi più belli d’Italia, che lo scorso anno ha subito una ferita difficile da rimarginare, ma ci sembrava giusto nel ricordo delle vittime, nel rispetto e cordoglio dei familiari, essere  vicini a questa Comunità che ha bisogno di rialzarsi. E’ importante unirsi cercando di riportare con discrezione e garbo, un sorriso dove c’è ne bisogno».

Gli ha fatto eco il Sindaco, Alessandro Tocci: «La rinascita del nostro territorio, passa per le attività culturali. E’ bello dire  che finalmente a Civita approda il Calàbbria Teatro Festival».

A portare i saluti ai presenti, Pina Grillo, funzionaria del Parco del Pollino che da ha creduto nel progetto e lo ha inserito tra i co-eventi del Parco. Ad impreziosire la serata la magia del ventriloquo Jijì di Simona Camera, unico ventriloquo donna in Calabria che  ha regalato sorrisi coinvolgendo il pubblico in momenti ricchi di creatività e speranza in attesa dello spettacolo in programma Venerdì 16 Agosto con inizio alle ore 21:30, in piazza Municipio.

Un Festival che da quest’anno raddoppia con la residenza teatrale che si terrà a Castrovillari nel prossimo autunno e che racchiude al suo interno spettacoli, laboratori, installazioni e mostre completamente gratuite, premiando le eccellenze calabresi affermatesi nel mondo, attraverso il Premio Frontiere Aperte realizzato dal M° orafo Michele Affidato.