Presentazione delle lithodigitali per i dieci anni del Museo dei Brettii e degli Enotri

Una presentazione a più voci delle cinque lithodigitali, a tiratura limitata, realizzate da Maurizio Carnevali, artista calabrese di fama internazionale, maturata durante i suoi studi all’Accademia delle Belle Arti di Brera e in occasione delle sue frequenti occasioni di incontro con artisti del calibro di Renato Guttuso.

Locandina Presentazione lithodigitali.jpgE’ quella in programma Mercoledì 18 Dicembre al Museo dei Brettii e degli Enotri alle ore 17:30. L’iniziativa dal titolo Il Museo e il Centro storico: presenze antiche, interpretazioni moderne è ricompresa nel cartellone delle Buone feste cosentine.

A commissionare all’autore le cinque lithodigitali per il decimo anniversario del Museo celebrato lo scorso 27 Ottobre, è stata la società Museion che gestisce i servizi di didattica, biglietteria e caffetteria dell’istituzione culturale ospitata nel Complesso monumentale di Sant’Agostino.

Le opere rappresentano un omaggio alla città di Cosenza e al Museo e si ispirano ai suoi luoghi e alla sua collezione, i cui reperti, secondo l’interpretazione dell’artista reggino, sono inseriti in scorci del Centro storico cittadino.

All’iniziativa interverranno, fra l’altro, Stefania Mancuso e Maurizio Paoletti docenti dell’Università della Calabria, lo storico Luigi Bilotto, l’archeologo Jan Kindberg Jacobsen e la Direttrice del Museo Marilena Cerzoso.