Primo Festival dell’Ambiente a Castrolibero

Il Comune di Castrolibero già dal 2017, aderendo alla Carta di Aalborg e sottoscrivendo nel 2008 gli Aalborg Commitment +10, si è impegnato ad avviare azioni per valorizzare le risorse naturali ed i beni comuni.

A tal fine, proprio per aumentare questa consapevolezza, si è deciso di coinvolgere la cittadinanza ad avviare azioni a basso impatto ambientale per sensibilizzare e formare gli studenti ad essere cittadini attivi nella lotta ai cambiamenti climatici.

L’Amministrazione di Castrolibero, inoltre, aderisce e propone per il 7 Giugno il 1° Festival dell’Ambiente, che ha ottenuto il patrocinio dell’UNICAL-Dipartimento di Fisica e dell’Arpacal.

Infatti, dalle ore 9:00 alle ore 12:30 sul Parco Fluviale in Via Mattia Preti di Andreotta, si vivrà una mattinata di formazione informale all’area aperta, per indirizzare gli alunni a vivere i luoghi del proprio territorio, a proteggerli e a prendere consapevolezza che insieme è possibile avviare azioni in grado di ridurre l’impatto ambientale.

L’Azione, avviata nel Novembre del 2018 su proposta della Consigliera Annamaria Buono con delega assessorile alle Politiche Ambientali e Sostenibilità, nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), si completerà nell’ambito della Giornata Internazionale dell’Ambiente, proprio con la realizzazione di questo evento, anch’esso promosso dalla Consigliera Buono la quale dichiara: «Sono sicura che tale iniziativa fornirà un’opportunità esperienziale privilegiata per i circa 400 ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado di Castrolibero che vi parteciperanno, allo scopo di comprendere e giocare con l’ambiente in laboratori allestiti lungo il Parco Fluviale».

I LABORATORI

  • Il Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria allestirà un laboratorio di esperimenti scientifici per apprendere la scienza ambientale divertendosi;
  • L’ARPACAL sarà presente con uno stand in cui verrà spiegato il ruolo dell’Agenzia a tutela dell’aria che respiriamo e anche rispetto all’inquinamento elettromagnetico e alle principali problematiche ambientali di cui ARPACAL si occupa.
  • Il Comando dei Vigili del Fuoco allestirà un laboratorio con simulazioni di interventi in casi di allerta per la protezione del territorio;
  • Legambiente con un laboratorio sulle attività dell’associazione
  • La società Calabra Maceri e servizi S.p.A. farà sperimentare e studiare l’utilità della raccolta differenziata e come dalla frazione organica si possa ricavare fertilizzante biologico per ridare alla terra nutrimento e prevenire fenomeni di desertificazione.
  • L’associazione teatrale Quinta Scenica, laboratorio teatrale interattivo per affrontare il tema della raccolta differenziata con tecniche di animazione e scenografie realizzate con materiale di recupero.
  • L’associazione Cal Moving che promuove la mobilità elettrica in Calabria, per supportare ed incentivare il passaggio dai mezzi convenzionali a quelli elettrici.
  • L’associazione Pietre Marine Gruppo Subacqueo per scoprire l’impatto delle plastiche e microplastiche con particolare riferimento ai corsi d’acqua, i fiumi ed i mari.
  • Laboratorio “pet therapy” con presenza dei piccoli amici a quattro zampe, dell’Arcadinoè Cooperativa sociale per la visione e le foto a contatto con gli animali e la natura.

Oltremodo, lungo tutto il percorso saranno dislocati anche alcuni stand delle classi partecipanti che hanno preparato oggetti e progetti a tema riciclo, dell’associazione Bottega degli Hobbies che esporrà i propri manufatti realizzati con materiale di recupero e non ultima la presenza delle Guardie Ambientali d’Italia sezione di Rende e l’Associazione Croce Blu di Castrolibero.

Sarà una grande festa che offrirà l’occasione per fermarsi a riflettere su tutti i temi connessi all’inquinamento, al fine di introdurre soluzioni e sollecitare i ragazzi ad una riflessione sui diversi argomenti del riciclo, dell’inquinamento atmosferico e delle acque da microplastiche, dei combustibili a basso impatto ambientale, della mobilità sostenibile, delle azioni che ognuno può intraprendere per contribuire ad invertire la rotta e a migliorare la qualità dell’atmosfera in cui viviamo.

PROGRAMMA

  • Ore 8:50 partenza a piedi dal proprio istituto
  • Ore 9:00 registrazione dei partecipanti, consegna scheda “Impronta ambientale” e percorso
  • Ore 9:20 Saluti di benvenuto sul palco centrale;
  • Ore 9:45 Avvio del percorso didattico nei laboratori dislocati sul Parco Fluviale. Ogni gruppo partecipante avrà un proprio percorso da compiere, al fine di non accavallarsi con gli altri, per apprendere informazioni e nozioni sull’impatto ambientale e l’acquisizione di comportamenti virtuosi. Gli stand tematici prevederanno tutti un momento di formazione e un momento di gioco/applicazione per i ragazzi partecipanti.
  • Ore 11:15 Rappresentazione sul palco centrale dei balletti, canzoni e quanto preparato dalle classi per la manifestazione;
  • Ore 12:00 Consegna pergamene ricordo e saluti.Locandina evento.jpg