2 settimane

18 mila nuovi raccoglitori per l’immondizia

Il nuovo modello riprende lo stile iconico del tradizionale cestino romano posizionato, per la prima volta, esattamente 25 anni fa in occasione del Giubileo 2000, ma ha 3 caratteristiche che lo rendono speciale. Realizzato in materiale ignifugo e antideflagrante, quindi non scheggiabile e ispezionabile, secondo la normativa antiterrorismo.
I primi nuovi cestini consentiranno di incrementare del 70% la disponibilità di raccolta nelle Aree di San Pietro, Colosseo, Venezia e Fori imperiali. Entro la fine di Agosto saranno, poi, collocate su strada per tutte le 2.800 unità. Le operazioni si concluderanno, infine, entro Dicembre per l’avvio del Giubileo.
«Stiamo collocando i primi Cesto’ che andranno piano piano a sostituire tutti i cestini di Roma, – ha dichiarato il Sindaco Roberto Gualtieri che ha assistito al primo posizionamento -. A questi si aggiungeranno i cestini autocompattanti, che abbiamo già sperimentato in alcune zone e hanno una capienza superiore di 7 volte a quelli attuali. Hanno superato il test e rafforzeremo la capienza dei cestini in città».