3 settimane

Una delle Co-conduttrice del Festival bacchatta il canale televisivo

«In Rai è sempre tutto complicato. Bisogna sapere e anche pensare cosa si può dire o cosa no. Nelle reti private c’è meno censura e autocensura». A dirlo è Teresa Mannino, arrivata a Sanremo come una ‘scheggia impazzita’. Dimostrando tutta la voglia di libertà ed irriverenza, ha sparato subito contro la Rai che l’ha ospitata nella terza serata, andata in onda ieri.
L’attrice siciliana, prima comica in scena quest’anno sul Palco dell’Ariston, argomentando sulla sua scarsa presenza televisiva, ha parlato sempre conun sorriso all’angolo della bocca, ma scherzando col fuoco, in una Conferenza Stampa in cui le scintille non sono mancate.
«Da quando ho saputo di dover fare il Festival mi faccio mille domande: ma questa cosa la posso dire? Normalmente dico quello che voglio e basta. Alla fine lo farò». E in effetti, per fortuna, l’ha fatto, nonostante il clima poco ìpermissivo’ che ha respirato intorno.