3 settimane

Al momento non si registrano danni significativi ed è la più importante negli ultimi 90 anni

L’epicentro è avvenuto nella Marche ad una profondità di soli 8 Km e con una magnitudo di 5.7, almeno secondo i dati forniti dall’IGV. La costa pesarese è l’Area interessata al sisma, infatti la scossa è stata localizzata alle ore 7:00 di questa mattina a 30 Km da Fano e a 35 da Pesaro.
Si tratta, come rivela lo stesso IGV, della scossa più forte dal 1930, data del terremoto di Senigallia di magnitudo 5.8. E poi seguito uno sciame sismico con altre 30 scosse in 2 ore. Intanto, molti sono scesi in strada, tanta la paura fra la popolazione.
Il traffico ferroviario è stato sospeso in via precauzionale vicino ad Ancona, sulla linea adriatica. Scuole chiuse anche a Pesaro, Fabriano e Macerata. La premier Giorgia Meloni ha fatto, comunque, sapere di essere in contatto con la Protezione Civile e con il Presidente della Regione Marche.