Tornano a manifestare in tutto il mondo i giovani di Fridays for Future

Riprende lo Sciopero Globale per il Clima sotto l’hashtag #UprootTheSystem, ‘sradica il sistema’. In Italia cortei in oltre 70 Piazze contro i cambiamenti climatici resi evidenti da un’estate torrida

Sono stati 1.300 i nubifragi, le bombe d’acqua, le trombe d’aria, grandinate e tempeste di fulmini che hanno devastato città e campagne, con un aumento del 58% rispetto allo scorso anno. Proprio Milano, che sarà la prossima ‘capitale‘ del clima per i due grandi eventi internazionali che, per cinque giorni, la porranno al centro del dibattito mondiale, ha visto nel suo hinterland fenomeni a carattere tropicale che hanno distrutto interi territori.

«In tutto il mondo è la prima manifestazione dopo quasi due anni di pandemia. È una giornata importantissima – dicono gli organizzatori -. Stiamo vedendo il nostro ecosistema distruggersi, disastri ambientali. Ci stanno togliendo il futuro e la dignità, ma siamo tornati. Vogliamo fatti e azioni concrete. La crisi ecologica e ambientale non può essere risolta senza un cambio radicale».

Una delle 6 portavoce dei Fridays for Future Italia ha già annunciato che per il prossimo 1° Ottobre un grande sciopero con la leader del movimento Greta Thunberg coinvolgerà Milano. «Gli effetti della crisi climatica sono sempre più devastanti, non possiamo stare fermi mentre il nostro presente e futuro bruciano» affermano questi giovani preoccupati delle gravi conseguenze che interessano la stessa sopravvivenza del pianeta.