4 settimane

La 67ª edizione del Festival con tente proposte originali e nuovi mezzi espressivi

Il Festival, in programma a Spoleto da Venerdì 28 Giugno a Domenica 14 Luglio, non è solo una vetrina di grandi nomi, ma un Laboratorio in cui crescono idee, sinergie, collaborazioni e progetti artistici. La manifestazione è curata da Monique Veaute e segue, infatti, la traccia del mito. Ospite d’eccezione sarà Isabelle Adjani che darà voce ai testi di giganti della letteratura francese e italiana.
La danza irrompe sulla scena con la star mondiale Friedemann Vogel, mentre l’artista Carla Bruni ripercorrera nella serata del 5 Luglio alle ore 22:00 i suoi più grandi successi musicali, a partire dalla canzone che ha segnato l’inizio della sua carriera. «La città e il Festival – ha dichiarato la Direttrice Veaute – è un connubio imprescindibile per gli artisti di tutto il mondo, quelli che su questo Palcoscenico si sono esibiti in passato e quelli del nostro tempo».
Tanti, inoltre, gli appuntamenti dedicati alla città, tra spettacoli gratuiti ed iniziative per tutta la famiglia. Forte, oltretutto, la sensibilità del Festival verso i temi e le sfide del nostro presente. L’artista Chiara Camoni ha firmato, infine, il manifesto ufficiale dell’edizione 2024 e l’evento, nel suo insieme, è promosso dal Ministero della Cultura.