Un Cosenza ancora in costruzione eliminato dalla Coppa Italia

Lazio's player hold the cup after defeated Sampdoria in their final football match of the Italian Cup (Coppa Italia) on May 13, 2009 at Rome's Olympic Stadium. Lazio beat Sampdoria 6-5 on penalties following a 1-1 draw to win the Italian Cup and qualify for next season's Europa League. AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Lo scorso anno era toccato al Torino eliminare il Cosenza dalla Coppia Italia, questa volta è bastato ad un più modesto Monopoli imporsi contro una squadra ancora in fase di costruzione e alla ricerca di un assetto di gioco.

Sul finale della partita, infatti, dopo che i LUPI avevano comunque sciupato le loro buoni occasioni per portarsi in vantaggio, hanno subito, dal contatto fra Donnarumma e Pierini, il penalty decisivo.

Sul dischetto si è presentato l’ex Mendicino (M) che ha battuto Perina (C), consegnando ai pugliesi l’inaspettata qualificazione al terzo turno.

Mister Piero Braglia si è così espresso al termine della gara: «E’ normale che siamo indietro, ci sono giocatori che sono arrivati da poco, una settimana o da giorni. Ma al di là del gioco e dei miglioramenti che ci saranno di sicuro, il problema di oggi è stato  soprattutto l’atteggiamento. Abbiamo giocato contro una squadra che voleva passare a tutti i costi il turno, noi invece siamo bravi, ma non lottiamo, non ci caliamo nella realtà, che poi è stata sempre la nostra migliore qualità.

Noi dobbiamo dare il tempo a questi ragazzi di capire dove sono, ma devono farlo velocemente, perché alcune prestazioni non vanno bene. Il caldo e la preparazione incidono e non sono alibi, ribadisco che hanno meritato di vincere per l’atteggiamento. Abbiamo bisogno di giocare per lavorare e migliorare. La partita ci ha detto che siamo ancora indietro, non siamo stati brillanti perché tanti fanno ancora fatica».

IL TABELLINO DEL MATCH:

MONOPOLI: Menegatti, Ferrara, De Franco, Mercadante, Rota, Hadziosmanovic, Giorno, Tuttisanti (83′  Zampa), Donnarumma, Cuppone, Mendicino (90′ Maistrelli). A disp.: Antonino, Bozzi, Cavallari, Antonacci, Mariano,  Carannante, D’Addabbo, Ansani. All. Roselli

COSENZA: Perina; Bittante (90′ Kone), Idda, Monaco, Legittimo; Bruccini, Kanouté (59′ Broh), Sciaudone; Báez, Litteri (67′ Moreo), Pierini. A disp.: Quintiero, Saracco, Capela,  Trovato, Schiavi. All. Braglia

Arbitro: Di Bello di Brindisi (Prenna – Vono)

IV° Uomo: Cudini di Fermo

Marcatori: 89′ Mendicino (rig.)

Angoli: 3-3 (pt 1-1)

Recupero: 0′ pt; 5′ st

Note: Terreno di gioco in discrete condizioni, circa 1.000 gli spettatori presenti, un centinaio i tifosi rossoblù