3 settimane

Mostra con oltre 400 scatti realizzati da fotografi provenienti dai Paesi con il maggior flusso migratorio verso l’Italia

Allestiti nelle 5 diverse Sedi, fra cui il Palazzo delle Esposizioni di Roma, le fotografie resteranno esposte sino al prossimo 27 Novembre. Gli autori hanno raccontato attraverso le immagini, il Patrimonio culturale e naturale dei loro Paesi d’origine, costruendo un dialogo con le fotografie Istituzionali dei Siti del Patrimonio Mondiale e del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO.
Tutte le fotografie sono state selezionate secondo 5 tematiche e scopo della mostra è favorire il confronto e la reciproca conoscenza fra migranti e cittadini italiani ricordando che la Dichiarazione sulla Diversità Culturale dell’UNESCO afferma che «nelle nostre società sempre più diverse è essenziale assicurare un’armoniosa interazione fra persone e gruppi con identità culturali plurali, varie e dinamiche, così come la loro volontà di vivere insieme».
Le Sedi Bibliotecarie, inoltre, durante il corso della mostra ospitano 4 momenti di approfondimento. Sono, infine, coinvolte le Comunità del Bangladesh e dell’Afghanistan. Si parla, infine, di Africa ed in particolare del Mali, oltre che, naturalmente, dell’immigrazione a Roma provenienti dalle diverse rotte del Continente africano.