Yandex, il Google russo, fa dell’Italia la meta turistica più ambita

Pubblicata di recente un’indagine sulle preferenze dei turisti russi dalla quale l’Italia risulta essere sul podio come destinazione da scegliere con la riapertura delle frontiere

Questo lo si deve anche grazie al lavoro costante di Enit, l’Ente del turismo italiano che a Mosca ha una delle sedi più operative e che ieri, 3 Marzo, ha presentato un programma che ha illustrato in un importante appuntamento legato al potenziamento del Settore congressuale e del lusso. Si trattato di un workshop che ha previsto la partecipazione di ben 191 Aziende. 

Enit, infatti, non ha mai fatto mancare gli adeguati supporti alla propria attività, portando quindi avanti il piano del turismo e in più fornendo informazioni attendibili sugli sviluppi della pandemia, sulle misure di sicurezza delle numerose destinazioni italiane e dell’industria del turismo. L’Italia, oltretutto, si assume la responsabilità di essere una destinazione leader mondiale.

Fiducia, responsabilità ed affidabilità sono, inoltre, elementi cruciali per ristabilire la fiducia dei consumatori. Quando le frontiere sono state aperte il 3 Giugno scorso, come primo Paese europeo, è stata avviata una campagna globale crossmediale dal titolo Travel to Italy, in cui ci si è concentrati sulle esperienze sicure da fare nel nostro Paese.