Tre atleti calabresi trionfano ai Campionati Italiani Assoluti di Bocce

Lo scorso fine settimana al Centro Tecnico Federale di Roma, tre atleti calabresi hanno trionfato ai Campionati Italiani Assoluti unificati delle tre specialità boccistiche: Raffa, Volo e Petanque. Si tratta dei bocciofili della Città di Cosenza Fabio Toteda, Domenico Giannotta e Andrea Granata che, dopo un percorso entusiasmante, hanno conquistato il titolo italiano.

Una vittoria sorprendente quanto importantissima per i tre atleti, fra quelli di primo piano del panorama boccistico calabrese, oltre che per la Città di Cosenza che proprio in questi giorni festeggia gli 82 anni di attività.

Grande la soddisfazione del Comitato Provinciale di Cosenza nelle parole espresse dal Presidente Francesco D’Ambrosio: «Vinto un titolo insperato e meritato contro alcuni fra i giocatori più forti del mondo. Questo dimostra ciò che io penso da molto, e cioè che i nostri atleti possono gareggiare anche con chi sulla carta sembra essere più forte di noi».

Contagioso l’entusiasmo dei tre protagonisti a cui fa da portavoce Andrea Granata: «Abbiamo realizzato il sogno che avevamo fin da bambini: quello di diventare insieme campioni d’Italia. Ora possiamo gridarlo a gran voce».  Da sottolineare i numeri della manifestazione: 352 atleti e 16 atlete della specialità Raffa, tre giocatori della Petanque e otto del Volo, per un totale di 379 atleti.

Alla manifestazione ha aggiunto una nota di prestigio anche la diretta di RaiSport e l’attenzione con cui li hanno seguiti esponenti del mondo sportivo e istituzionale. Oltre al Presidente Federale Marco Giunio De Sanctis (coadiuvato da tutti i Consiglieri Federali e dal Segretario Generale Riccardo Milana), è intervenuto il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il quale ha rivolto un entusiastico elogio alle attività della FIB, che dedica sempre particolare cura all’immagine e alla promozione delle sue specialità.