Nel convegno di Rende affrontato il tema dell’emergenza rifiuti in Calabria

Con l’obiettivo di fornire dati e conoscenze e di promuovere un approccio serio al tema della corretta gestione dei rifiuti, si è svolto nel Museo del Presente di Rende un convegno promosso dall’Ato 1 Cosenza e dal Cirs, il Comitato Interdisciplinare Rifiuti e Salute, che ha tra le sue finalità quello di bypassare le fisiologiche visioni di parte gestione dei rifiuti e dei possibili rischi alla salute delle popolazioni interessate dagli impianti per lo smaltimento.

Il titolo dell’appuntamento, Nimby, acronimo inglese che significa Non nel mio giardino, traduce la posizione oggi prevalente, di contrarietà alla realizzazione di impianti o discariche in luoghi vicini a dove si vive e si lavora.

Il convegno, che sarà integralmente trasmesso sulle frequenze di Radio Radicale, ha registrato diversi interventi di esperti ed addetti ai lavori. In Calabria l’emergenza ambientale si è, purtroppo, acuita nelle ultime ore a causa dalla saturazione delle discariche.

All’incontro hanno partecipato, tra l’altro, Sindaci, Amministratori locali ed Associazioni ambientaliste, offrendo interessanti spunti di riflessione e confronto sull’importanza della presenza nei territori di una efficace filiera impiantistica integrata, ma anche della conoscenza delle modalità di funzionamento di tali infrastrutture, comunemente ritenute inquinanti e nocive per la salute.