Da Lunedì 10 Maggio Calabria in zona gialla

La nuova decisione della Cabina di Regia decide quali regioni devono cambiare fascia: Valle d’Aosta in arancione insieme a Sicilia e Sardegna, ,mentre Calabria, Basilicata e Puglia passano in giallo

Lo ha annunciato il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, che ha presentato i dati dell’ultimo monitoraggio relativo al periodo 26 Aprile 2 Maggio. «La curva in Italia è in decrescita mentre in altri paesi Ue la situazione è altalenante e di transizione – ha specificato Brusaferro -. La decrescita in Italia è sempre lenta ma il dato significativo è che questa settimana in tutte le Regioni e province autonome è registrata una decrescita».

La conseguenza di questa decisione è che l’Italia allenta la morsa: nessuna Regione è in zona rossa. Sono in area arancione solo tre: SiciliaSardegna e Valle d’Aosta. Tutte le altre Regioni con le Province autonome, compresa appunto la Calabria, saranno da Lunedì 10 Maggio in zona gialla. Il Ministro Speranza, infatti, ha già firmato le Ordinanze consapevole che l’incidenza settimanale dei casi è in calo e dovrebbe attestarsi a 127 casi per 100 mila abitanti rispetto ai 148 della scorsa settimana.

«E’ una buona notizia – ha, intanto, dichiarato il Presidente della Regione Calabria Nino Spirlìanche se non significa ‘liberi tutti’ poiché dovremo metterci l’impegno non solo a rimanere in zona gialla, ma a riprendere le attività per un ritorno alla normalità senza dimenticare che siamo ancora in pandemia, per cui bisogna prendere questa notizia per quello che è, ossia una possibilità in più. Dobbiamo riflettere con attenzione sull’importanza dei nostri comportamenti in quanto non possiamo più permetterci un ritorno in zona rossa».